• Passione per la politica

  • D come Donne

  • Diritti dei piccoli, Doveri dei grandi

  • In Senato per Arezzo e la sua Provincia

Le nuove tutele si applicano ai figli economicamente non autosufficienti della vittima di un omicidio commesso dal coniuge (anche se separato o divorziato), dal partner di un'unione civile o da persona che è o è stata legata da relazione affettiva e stabile convivenza

Inserita nella Legge di Bilancio la norma già presentata da Mattesini, Parente e Maturani